nostalgicamente, IO: PATMAGIC

All’anagrafe, Patrizia Alò. Per scelta: Patmagic. Romana, ormai toscana di adozione, una laurea in filosofia con indirizzo psicopedagogico, tesi sul divismo musicale . Giornalista professionista dal 1982, scrittrice (anche qualche piacevole riconoscimento) , autrice di testi, recentemente soggettista con la mia “socia” Gabry (la graphic-designer Gabriella Peri) del fumetto Miciomocio e soprattutto ironica, idealista, sognatrice, nostalgica e sempre con tanta voglia di mettermi in gioco.

Ci sono, ma è come

se non ci fossi...

Alla maniera della

"Divina Greta"

Il piercing non c'è,

ma si vede....

Ringrazio Pixabay, Bannersnack e Wondershare Filmora per il supporto tecnico.
Ringrazio Carlo Garrubba, partner musicale del debutto di Plinio, per i tanti aneddoti e Franco Nicolosi dei Checksoundgroup per il racconto dell'Elvis-Tribute; il Maestro Federbridge Tiziana Tuttobene,   il fotoreporter Giuseppe Russo di Lookland ed esprimo la mia riconoscenza per  le preziose testimonianze di Antonino Cimino e Carlo Majorana Gravina tratte dagli articoli apparsi sul web. Ringrazio Wikipedia per la discografia, Stefania Cerlini della FIGB  che mi ha fornito la versione audio dell’Inno al Bridge, le mie amiche Marina Recalchi e Manuela Compagnino per aver "decriptato" il  testo in inglese, malgrado l'audio non fosse  troppo nitido.
Un grazie ai titolari dei canali youtube di cui ho linkato sul mio sito i video mancanti alla mia collezione: Aniello Salatiello per “Che notte” , “È piccolo il cielo”, "La mano nella mano" e "Calda estate";“Various Artists - Topic” per “Catania ‘ncantatura”, Tex Vinrot per “L’addio”, Ciccio Formaggio per “L’indifferenza", la Federazione Gioco Bridge per “Campionati squadre libere e signore”, il tenore Yuri Corace Cassarà per “Serenata” dall’opera Mena.
Rinnovo il mio commosso ringraziamento alla signora Piera Maggi, moglie di Plinio, per avermi concesso l’autorizzazione a pubblicare quest’omaggio a un uomo e un musicista che ho sempre ammirato.

Il personaggio che appare qui sopra e nell’intestazione è il fumetto Vipparella che io ho ideato e il caricaturista Sergio Ippoliti ha realizzato graficamente per la nuova edizione del settimanale satirico “Marc’Aurelio” diretto da Delfina Metz nel 1973